Al thriller di Pisicchio premio IusArteLibri

"Il collezionista di santini" ambientato in Parlamento

(ANSA) - ROMA, 28 OTT - Il Thriller politico di Pino Pisicchio, deputato per cinque legislature, "Il collezionista di santini" (Passigli editore) ha vinto la decima edizione del Premio IusArteLibri, che gli è stato conferito a Montecitorio in un incontro a cui hanno preso parte oltre a Pisicchio anche Antonella Sotira, presidente dell'Associazione culturale IUSgustando: Simposi giuridicie il giurista Antonio Palma.
    Il giallo di Pisicchio, ha detto Sotira, "è una sorta di espediente narrativo che consente di focalizzare il dibattito su democrazia e valori costituzionali". Al di là della trama, infatti, "è una occasione di crescita culturale per il lettore, poiché porta fuori dalle Aule il diritto al buon diritto. Il thriller di Pisichcio, ha detto il professor Palma "è un romanzo gotico", visto il molto sangue che scorre con i tre omicidi legati al Parlamento: "l'intenzione è mostrare la concreta attività parlamentare e il risultato è encomiabile".
    Da parte sua Pisicchio ha spiegato che il Collezionista di santini "è un atto di amore al Parlamento", mentre "la morale è una straordinaria vitalità della democrazia che attraverso i malconci protagonisti va comunque avanti".
    "Il lettore - si legge nelle motivazioni del premio - assiste alla misteriosa partita a scacchi tra Renzo, collezionista di santini elettorali, il Transatlantico, i suoi squali, i mass media e i suoi anchorman, il killer e i tre insoliti investigatori. La politica costituisce l'evidenza celata delle trame invisibili dei film horror che offusca sensualità ed ogni sentimento dei protagonisti" (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie