Libri

Esce l'Atlante delle donne nel mondo

Dati su lavoro, salute, istruzione, libertà personali e così via

(di Paolo Petroni) (ANSA) - ROMA, 08 MAR - E' uscito in questi giorni, in concomitanza con l'8 marzo, ''L'Atlante delle donne'' di Joni Seager, geografa femminista, ex preside della Facoltà di Studi Ambientali della York University di Toronto e oggi docente alla Bentley University di Boston, aggiornata e accurata analisi di come vivono le donne nel mondo (ADD Ed. - pp. 210 - 19,50 euro - traduzione di Florencia Di Stefano-Abichain.
    Un volume di notizie e informazioni raccontate in oltre 200 coloratissime e ricche infografiche che non solo danno la più completa immagine della situazione delle donne nel mondo, ma ne descrivono desideri e volontà di cambiamento. Pagina dopo pagina si scoprono notizie sulle violenze domestiche, sul numero di figli per donna, sull'accesso alla contraccezione, sulla salute femminile, sul mondo del lavoro, sull'istruzione delle ragazze, sull'alfabetizzazione informatica, sulla presenza di donne negli organi di potere.
    Si incontrano verità sorprendenti, tra cui il fatto che nel 2018 l'Islanda è stata la prima nazione a rendere illegale il divario retributivo di genere o che il 40% delle donne sudafricane nella vita subirà una violenza, che è stato il Ruanda il primo Paese a eleggere un governo a maggioranza femminile e che, oggi, 520 milioni di donne non sanno leggere.
    Un Atlante, aggiornato con gli ultimi dati disponibili, che ci svela un mondo diverso da quello che vogliamo credere sia e, oltre alla piacevolezza della lettura, diventa uno strumento necessario per affrontare i temi sempre più urgenti dell'uguaglianza di genere. ''Un atlante che stupisce a ogni pagina, un racconto dettagliato sulla situazione delle donne di tutto mondo: lavoro, salute, istruzione, libertà personali e molto, molto altro…'' ha scritto The Independent. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie