Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Guarda che mun tunait, l'amore a 20 anni

Guarda che mun tunait, l'amore a 20 anni

Caggiano racconta emozioni e rischi da correre per essere felici

ANTONIO EMILIO CAGGIANO, GUARDA CHE MUN TUNAIT (GRUPPO ALBATROS) - E' un romanzo che punta dritto ai sentimenti, con la semplicità dei ragazzi di 20 anni, "Guarda che mun tunait" del giornalista Antonio Emilio Caggiano (Gruppo Albatros il Filo, pp. 138 - Euro 12,90). Al centro del libro, composto da capitoli brevi e incisivi e con la prefazione di Federico Moccia, le vicende di gruppo di studenti universitari, per lo più fuori sede, alle prese con l'amicizia, l'amore, e la vita universitaria in una grande città come Roma, tutti impegnati a trovare il proprio posto nel mondo. Ognuno di loro ha i propri desideri con cui fare i conti: chi vuole fare l'insegnante, chi liberarsi da una pesante eredità malavitosa, chi ancora gioca con la propria bellezza prorompente. Ad animare la storia è però l'amore tra Antonio e Lucilla: i ragazzi si conoscono e si innamorano subito ma la loro relazione non sarà tutta rose e fiori. I due appartengono infatti a mondi diversi: lui, un "provincialotto" dell'Irpinia, figlio di un appuntato dei carabinieri e di una casalinga; lei ricca e proveniente da una famiglia di industriali, con una vita in parte già pianificata. Mentre si rincorrono le vicende di questi ragazzi, nel libro compaiono riflessioni sull'amore e sul valore dell'indipendenza e della propria moralità. Tra le righe, l'invito a puntare alla Luna che appare nel romanzo, ricchissimo di ingenuità e freschezza giovanile, non sembra tanto la necessità di porsi obiettivi sempre più irraggiungibili e lontani, quanto un'opportunità di sperimentare e conoscere se stessi, di prendersi dei rischi per realizzare i propri sogni e di avere coraggio a scommettere tutto sull'amore, vero collante sociale dei nostri tempi. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie