Alga Bruna, il virus che arriva dal mare

Medical thriller scritto da un vero medico, Roberto Squillante

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - Una morte improvvisa nella baia di San Francisco, legata a un virus sconosciuto mette in allerta le autorità. E' il mondo intero è in ginocchio. Intanto in Sicilia, una giovane ricercatrice fa una scoperta legata a un antico mito, divenuto tragica realtà. Anche la ricercatrice immergendosi nelle acque del mare viene graffiata e contagiata dal virus che ha già ucciso alcune persone in America. Un suo amico è un biologo e intuisce la gravità della situazione.
    Scatta allora una corsa contro il tempo, mentre le multinazionali farmaceutiche soffocano ogni velleità di conoscenza e soluzioni anche con il crimine. Alga bruna (Astro, 159 pag.) è il primo medical thriller scritto da Roberto Squillante, medico generico romano. Una rivelazione editoriale, per il soggetto scelto e per la tecnica di scrittura, che sembra appartenere ad un romanziere navigato: descrizione dei personaggi, dialoghi, ambientazione e tensione perfettamente equilibrati, in una miscela che lo rende appetibile anche come storia per un film. E sembra che l'autore, 60 anni, abbia messo a segno anche il sequel di Alga Bruna.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie