Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Cinema
  4. A Berlino unico italiano in concorso è Disco Boy

A Berlino unico italiano in concorso è Disco Boy

Chatrian annuncia esordio Abbruzzese e docu Savona in Encounters

In concorso al 73mo Festival internazionale del cinema di Berlino (16-27 febbraio) per l'Italia ci sarà DISCO BOY, il primo lungometraggio del regista italiano Giacomo Abbruzzese, con Franz Rogowski (Freaks Out) che interpreta le vicende di un giovane rifugiato che dopo mille peripezie arriva a Parigi per arruolarsi nella Legione Straniera per ottenere il passaporto promesso. Il suo destino si intreccia nel delta del Niger con Jomo (l'esordiente Morr Ndiaye) che combatte contro le compagnie petrolifere che minacciano la sopravvivenza del suo villaggio. Co-prodotto dall'italiana Dugong Films, coproduzione Francia/Italia/Belgio/Polonia, sarà distribuito da Lucky Red. Altro italiano annunciato oggi è il documentario nella sezione Encounters LE MURA DI BERGAMO di Stefano Savona, che racconta la pandemia e le sue conseguenze nella città lombarda. Vanno ad aggiungersi alla squadra italiana che comprende fuori concorso L'ULTIMA NOTTE DI AMORE (di Andrea Di Stefano e con Pierfrancesco Favino), LAGGIÙ QUALCUNO MI AMA di Mario Martone (Special films) omaggio a Troisi, LE PROPRIETÀ DEI METALLI di Antonio Bigini (Generation films) e la serie THE GOOD MOTHERS di Julian Jarrold ed Elisa Amoruso (Berlinale series). MARY E LO SPIRITO DI MEZZANOTTE, il nuovo film di animazione di Enzo D'Alò, in concorso nella sezione Generation Kplus. Fuori concorso, nella sezione Special gala, arriverà in anteprima mondiale a Berlino SUPERPOWER, il documentario sull'Ucraina e sul presidente Volodymyr Zelensky realizzato da Sean Penn e Aaron Kaufman. La solidarietà all'Ucraina, così come alle proteste in Iran, avrà un ampio spazio nella prossima Berlinale a cominciare dalla spilla ufficiale del Festival, che ritrae il caratteristico orso berlinese, e che avrà quest'anno i colori della bandiera ucraina. Tra i 18 titoli che si contenderanno l'Orso d'oro, sei diretti da registe e tre da esordienti, ci sarà anche il ritorno della regista tedesca Margarethe von Trotta, con l'opera "Ingeborg Bachmann - Journey into the Desert" e "Le grand chariot" di Philippe Garrel e con Louis Garrel. Le anteprime internazionali del festival comprendono "Suzume" del regista anime giapponese Makoto Shinkai. La commedia romantica di Rebecca Miller "She Came To Me", con Peter Dinklage, Marisa Tomei, Joanna Kulig, Brian d'Arcy James e Anne Hathaway , è stata scelta come apertura del festival. I titoli sono stati annunciati oggi in conferenza stampa dal direttore artistico del Festival, l'italiano Carlo Chatrian. Tante opere cinematografiche che concorreranno o saranno presentate nella capitale tedesca avranno a che fare "con la realtà, tornano alla realtà, perché la realtà è oggi forte", ha detto Chatrian, che al tempo stesso ha sottolineato come nella selezione rimanga anche importante l'ispirazione e lo sguardo verso il cinema poetico di Pasolini. La giuria internazionale sarà guidata dall'attrice americana Kristen Stewart, mentre il regista premio Oscar Steven Spielberg riceverà un orso d'oro alla carriera. La solidarietà all'Ucraina e all'Iran verrà espressa all'interno del Festival con diverse iniziative e programmi speciali. Nella sezione Encounters compariranno i film "Eastern Front" di Vitaly Mansky e Yevhen Titarenko e "Mon pire ennemi" di Mehran Tamadon. La direttrice esecutiva del Festival, Mariette Rissenbeek ha sottolineato che la Berlinale affronterà quest'anno anche temi come le conseguenze del cambiamento climatico, la diversità e l'inclusione. Rissenbeek ha poi ribadito l'impegno del Festival per rilanciare la presenza del pubblico nei cinema. Nel programma torna a Berlino il sudcoreano Hong Sangsoo con "In Water" (Encounters) mentre dopo l'esordio al Sundance arriva Past Lives di Celine Song. tra le opere con contributo italiano compaiono anche "El juicio" di Ulises de la Orden (Forum films) e Almamula di Juan Sebastian Torales (in categorie della sezione Generation films).

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Modifica consenso Cookie