Cultura

Martone, racconto Eduardo Scarpetta e la sua tribù

Habitué del concorso porta Qui rido io con Toni Servillo

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - Mario Martone è un habituè della Mostra del cinema e anche il suo nuovo film Qui rido io, sulla vita del grande attore comico e commediografo della Napoli dei primi del '900 Eduardo Scarpetta, è stato annunciato in concorso per il Leone d'oro a Venezia 78 (1-11 settembre). E uscirà subito: il 9 settembre distribuito da 01, prodotto da Indigo Film con Rai Cinema. Toni Servillo è Eduardo Scarpetta, nel cast di fantastici nomi napoletani ci sono Maria Nazionale, Cristiana Dell'Anna, Antonia Truppo, Eduardo Scarpetta (discendente), Roberto De Francesco, Lino Musella, Paolo Pierobon con Gianfelice Imparato e con Iaia Forte. "Per tutta la vita il grande Eduardo De Filippo non volle mai parlare di Scarpetta come padre, ma solo come autore teatrale.
    Quando suo fratello Peppino lo ritrasse spietatamente in un libro autobiografico, Eduardo - racconta Mario Martone - gli levò il saluto per sempre. Venne intervistato poco tempo prima di morire da un amico scrittore: "Ormai siamo vecchi, è il momento di poterne parlare, Scarpetta era un padre severo o un padre cattivo?". La risposta fu ancora sempre e solo questa: "Era un grande attore". Qui rido io è l'immaginario romanzo di Eduardo Scarpetta e della sua tribù". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie