Accuse shock nel docu-film sulla coppia Allen-Farrow

"Sesso con Soon-Yi quando era ancora al liceo"

Accuse shock nel nuovo documentario a puntate "Allen contro Farrow" gettano una luce inquietante sulla figura e la produzione artistica di Woody Allen. Secondo anticipazioni dell'"Hollywood Reporter", la serie in onda da domenica su Hbo sostiene che l'85enne regista avrebbe avuto una relazione sessuale con l'attuale moglie Soon-Yi Previn quando lei era ancora al liceo e lui un maturo quarantenne. Proprio come nella trama di "Manhattan", il film del 1979 con Mariel Hemingway che gli autori del documentario, Kirby Dick e Amy Ziering, passano al microscopio come dimostrazione dell'ossessione al limite del feticismo del regista per le ragazzine teenager.

"Non c'è alcun dubbio che Allen sia un abilissimo cineasta. Ma una cosa dei suoi film che mi ha messo spesso a disagio, e in particolare con 'Manhattan', è la celebrazione di una relazione di un uomo adulto con una adolescente, senza alcuna analisi della struttura di potere che sta dietro. Ero così a disagio che, quando 'Manhattan' uscì nelle sale, non andai a vederlo", ha detto Dick al "Washington Post". Il documentario rivisita con gli occhi del #MeToo i noti eventi del 1992, quando Mia Farrow scoprì la relazione del partner con la figlia adottiva Soon-Yi, allora studentessa di college, e poi, nel mezzo di una feroce battaglia per la custodia della prole, accusò il regista di avere molestato Dylan, la ragazzina di sette anni che la coppia aveva adottato congiuntamente.

E' la prima volta che Mia parla pubblicamente del suo ex compagno. Nel documentario, oltre alla ormai 35enne Dylan, appare anche il fratellastro Ronan che inizialmente aveva cercato di convincere la sorella a non partecipare.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie