Giffoni 50, da Stallone a Daisy Ridley

Gubitosi, 50/edizione sarà inno a gioia, fiducia e coraggio

ROMA - Gli incontri in live streaming con divi come Richard Gere (20 agosto), Sylvester Stallone (21 agosto), Katherine Langford interprete delle serie Netflix Tredici e Cursed (22 agosto) la 'Jedi' Daisy Ridley (26 agosto), il maestro dell'animazione Glen Keane (27 agosto), Bryan Cranston (Breaking Bad) e Thea Sharrock , rispettivamente interprete e regista di L'unico e insuperabile Ivan, che sarà in anteprima a Giffoni il 18 agosto e dall'11 settembre su Disney+: saranno il punto di forza della 50/a edizione del Giffoni Film Festival, che sarà inaugurato dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Quest'anno Giffoni si fa in quattro, mantenendo il programma in presenza, nel rispetto delle misure anti-Covid, ma aprendo anche un'ampia parte online. La prima tranche del festival, creato e diretto da Claudio Gubitosi, si svolgerà dal 18 al 22 agosto e sarà dedicata alle giurie Generator +16 e Generator +18, La seconda dal 25 al 29 agosto e sarà per i giurati Generator +13. Seguiranno, da settembre e novembre, una rete di attività ed eventi e dal 26 al 30 dicembre spazio ai giurati più giovani, +6 e +10 con 1500 bambini distribuiti nei cinque giorni della rassegna.

Giffoni 2020 avrà oltre 100 ospiti e talent: non mancheranno gli esponenti istituzionali, come i ministri Luigi Di Maio, Lucia Azzolina e Sergio Costa. Tra protagonisti italiani in presenza o in streaming per incontri e masterclass: Serena Rossi, Sergio Castellitto, Matilde Gioli, Paola Cortellesi, Raoul Bova, Manuel Bortuzzo, il cast di Skam Italia, Toni Servillo, Samuel dei Subsonica, I Pinguini Tattici Nucleari, Erri De Luca, Benedetta Porcaroli, Rocco Hunt, Diletta Leotta, Lodovica Comello, Gué Pequeno, Lorenzo Zurzolo, Max Giusti, Diego Bianchi, Gaia, vincitrice dell'ultima edizione di Amici di Maria De Filippi. Tema di quest'anno è la terra, il simbolo che chiude la trilogia degli elementi avviata tre anni fa con Acqua e proseguita lo scorso anno con Aria.

Seicentodieci i giurati coinvolti fisicamente; 46 hub di cui 32 in Italia e 14 all'estero; 2000 juror in presenza e in streaming, 47 opere in concorso da 26 nazioni (di cui 11 italiane). Fra le anteprime già confermate e aperte anche al pubblico, Shortcut di Alessio Liguori , storia di amicizia e coraggio con ambientazioni noir e misteriose (19 agosto); Balto E Togo: La Leggenda di Brian Presley (26 agosto a Giffoni e in sala dal 3 settembre); Endless di Scott Speer (27 agosto), sulla storia d'amore, che supera il confine tra la vita e la morte, di due ragazzi, Riley (Alexandra Shipp) e Chris (Nicholas Hamilton). Tra gli eventi speciali, la celebrazione dei primi 25 anni della Rainbow, casa d'animazione di Iginio Straffi; l'omaggio ad Alberto Sordi con il documentario Ciao Alberto: l'altra storia di un italiano di Antonello Sarno (22 agosto); il film non fiction Ragazzi Irresponsabili' (28 agosto) sui giovani impegnati nel movimento green del Fridays for Future.

Fra le misure di sicurezza adottate per partecipanti, ospiti e staff nella cittadina campana, ci saranno distanziamento, sanificazione attraverso tunnel "decontaminator", controllo degli accessi, prenotazioni obbligatorie agli eventi aperti al pubblico, trasporto secondo le regole, sedute personalizzate nelle sale. Inoltre ci sarà l'uso obbligatorio di un'applicazione, Convivio Giffoni Film Festival (realizzata da una startup con sede operativa nell'Università degli Studi di Salerno), che segnalerà a tutti i juror e masterclasser la distanza di sicurezza da osservare.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie