Blockbuster rinviati per Covid, da Mulan a Top Gun

Spostati debutti anche per nuovi capitoli di Star Wars e Avatar

ROMA - La decisione era ritenuta praticamente inevitabile, fra gli operatori Usa, ed è arrivata: come la Warner ha fatto con Tenet, l'atteso blockbuster distopico di Christopher Nolan, il cui debutto in sala previsto ad agosto, a causa del Covid -19, è stato di nuovo rimandato ed ancora non riprogrammato, la Disney 'toglie' dalle uscite estive Mulan (era in arrivo nelle sale statunitensi a il 21 agosto), il remake live action firmato da Niki Caro, del film animato realizzato nel 1998. Anche in questo caso, l'uscita è stata rimandata "a data da destinarsi".

D'altronde, visti i numeri ancora alti di contagi negli Usa, ricorda Variety, la stragrande maggioranza dei cinema resta chiusa, come i due principali mercati nel Nord America, New York e Los Angeles. In ugual modo la Disney 'sospende' l'uscita del nuovo film corale di Wes Anderson, The French Dispatch, il cui debutto in sala era previsto il 16 ottobre. Passa dal 7 luglio al 4 dicembre 2020 l'horror soprannaturale The Empty Man. Restando nel genere, Antlers di Scott Cooper con Keri Russell, prodotto da Guillermo del Toro, la cui uscita, prevista lo scorso aprile, era saltata per la pandemia, debutterà invece il 19 febbraio 2021. Il dramma storico di Ridley Scott The last duel, con Adam Driver, Matt Damon e Ben Affleck, lascia la data d'uscita natalizia del 25 dicembre 2020, per arrivare il 15 ottobre 2021. La casa Madre di Topolino, nelle sue riprogrammazioni, guarda anche molto più avanti: saltano ognuno di un anno i debutti dei tre nuovi film della saga di Star Wars, che arriveranno rispettivamente nei mesi di dicembre del 2023, 2025 e 2027, e dei quattro sequel della saga epico/fantascientifica di James Cameron: Avatar 2 sarà in sala il 16 dicembre 2022, Avatar 3 il 20 dicembre 2024, Avatar 4 il 18 dicembre 2026 e Avatar 5 il 22 dicembre 2028.

Uno scenario che ha portato nelle ultime ore ad un effetto domino di rinvii di uscite Usa, che avrà inevitabili conseguenze su tutto il mercato internazionale, dove si aspettavano i grandi film delle major per la vera ripartenza dei cinema. La Paramount ha deciso di spostare il debutto di A Quiet Place (Un posto tranquillo) 2, sequel del thriller horror rivelazione di John Krasinski, con Emily Blunt, dal 6 settembre 2020 al 23 aprile 2021. Ci vorranno sei mesi in più (dal 23 dicembre 2020, si va al 2 luglio 2021) per scoprire la nuova avventura del pilota incarnato da Tom Cruise in "Top Gun: Maverick", seguito del film cult del 1986. La Sony 'occupa' lo slot natalizio lasciato libero da Avatar 2, facendo slittare l'uscita di Spider-man 3 dal 5 novembre 2021 al 17 dicembre. Il nuovo capitolo del franchise "Jackass" invece che a luglio 2021 arriverà il 3 settembre dell'anno prossimo. Usciranno nel 2022 il sequel animato/live action di Sonic - Il film (8 aprile) e l'avventura animata Under the boardwalk (22 luglio). Sempre restando nell'animazione, Tiger's Apprentice, adattamento della trilogia fantasy young adult di laurence Yep, passa dall'11 febbraio 2022 al 10 febbraio 2023.

La casa madre di Topolino sceglie invece, al momento, di mantenere la vicina uscita in sala, il 28 agosto, per la nuova generazione di mutanti di The new Mutants, smentendo le voci di un debutto del film direttamente sulla piattaforma Disney+. E' limitato a pochi giorni lo spostamento di La vita straordinaria di David Copperfield (dal 14 al 28 agosto) e di Assassinio sul Nilo (dal 9 al 23 ottobre 2020), nuovo capitolo giallo firmato e interpretato da Kenneth Branagh, nei panni di Hercule Poirot, dai libri di Agatha Christie. Non ci sono per ora, invece ulteriori slittamenti, per gli esordi, fra gli altri dei superhero movie Black Widow con Scarlett Johansson (6 novembre 2020) e Gli Eterni con Angelina Jolie (12 febbraio 2021).

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie