Cultura

La Microeditoria in viaggio da Chiari verso Taormina

Al TaoBuk festival per i Patti per la Lettura promossi da Cepell

(ANSA) - CHIARI, 15 GIU - Una tappa siciliana per raccontare l'esperienza della Microeditoria di Chiari e il suo "modello" ormai consolidato per la promozione della lettura, degli editori indipendenti e dei libri: venerdì 18 e sabato 19 giugno la rassegna clarense arriverà a Taormina per partecipare a due appuntamenti del TaoBuk festival (diretto da Antonella Ferrara) che vedranno al centro i Patti per la Lettura promossi dal Cepell (Centro per il Libro e la Lettura): tra i protagonisti ci saranno Daniela Mena, in qualità di direttrice scientifica della Rassegna della Microeditoria e Chiara Facchetti, assessora alla Cultura del Comune di Chiari come soggetto promotore attivo di reti e connessioni su vari livelli.
    Partendo da parole chiave come condivisione, rete, partecipazione e inclusione, e coinvolgendo istituzioni, amministratori, rappresentanti delle regioni e della filiera culturale, l'obiettivo degli incontri promossi dal Cepell è di definire un manifesto in 10 punti, per ribadire il diritto di leggere dei cittadini. "Far conoscere l'editoria indipendente è già di per sé una missione complessa sotto diversi punti di vista" - afferma Daniela Mena - "Poterla valorizzare ulteriormente su scala provinciale, regionale e nazionale, mescolando mainstream e nicchia, non solo rappresenta un valore simbolico di per sé, ma in maniera altrettanto importante incide sull'identità del luogo in cui l'iniziativa si svolge. Chiari da molti anni ne è un esempio, e anche grazie ad un lavoro sinergico dell'amministrazione comunale è stata riconosciuta dal ministro della Cultura Dario Franceschini come prima Capitale italiana del libro e oggi simbolicamente coinvolta anche in questa occasione di prezioso confronto a Taormina". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie