Mostre: World Press Photo a Torino, 12 mesi in 150 scatti

A Palazzo Madama i lavori scelti tra 74.000 immagini

(ANSA) - TORINO, 09 OTT - Per il quarto anno consecutivo torna a Torino World Press Photo, la mostra di fotogiornalismo più importante al mondo. Presente in oltre cento città e più di 45 Paesi, quest'anno cambia location: è in programma da sabato 10 ottobre a lunedì 18 gennaio 2021 a Palazzo Madama. La mostra è organizzata da Cime, uno dei maggiori partner europei della Fondazione World Press Photo di Amsterdam, e Fondazione Torino Musei. La giuria internazionale ha esaminato nel 2020 i lavori di 4.282 fotografi, provenienti da 125 paesi per un totale di 73.996 immagini. In finale sono arrivati 44 fotografi provenienti da 24 paesi. La 63esima edizione della mostra presenta 157 immagini - guerre, proteste, incendi - realizzate dai finalisti dell'edizione 2020. Tra queste, Straight Voice che si è aggiudicata il premio World Press Photo of the Year 2020, firmata dal giapponese Yasuyoshi Chiba dell'agenzia Agence France-Presse Tra i sei italiani sul podio anche il torinese Fabio Bucciarelli, classe 1980, secondo premio nella sezione storie della categoria General News per un servizio realizzato per L'Espresso sulle proteste in Cile, iniziate a ottobre 2019 dopo l'approvazione di una legge sull'aumento del prezzo del biglietto della metropolitana della capitale e proseguite per denunciare soprattutto le forti disuguaglianze economiche e sociali del paese. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie