La prima asta da Christie's con il commento in diretta

Anticipata a ottobre per le incertezze del voto negli Usa

NEW YORK - Per la prima volta un'asta Christie's sarà commentata in diretta: due specialisti del colosso del mercato dell'arte accompagneranno con analisi e spiegazioni la diretta in streaming della serata del 6 ottobre in cui passeranno di mano capolavori del ventesimo secolo e lo scheletro fossile di un Tyrannosaurus Rex in straordinario stato di conservazione.

E' un nuovo formato scelto da Christie's per avvicinare un pubblico sempre più vasto a un mondo finora riservato alle elite. La vendita sarà condotta in sala da New York con collegamenti da Londra e Hong Kong, ha spiegato in una conferenza stampa virtuale Alex Rotter, il presidente di Christie's per l'arte del dopoguerra e contemporanea che tre anni fa ha raccolto la telefonata vincente per il Salvator Mundi di Leonardo. Cinque opere hanno una stima oltre i venti milioni di dollari, "un segnale della fiducia del mercato e dell'abbondanza dell'offerta", ha spiegato Rotter. La serata costruisce sull'esperienza di "One", la maratona attraverso le linee del uso orario che a luglio, partendo da Hong Kong era arrivata a New York passando per Parigi e Londra attirando un pubblico di oltre centomila persone e offerte per 420 milioni. Oltre allo streaming sul sito di Christie's, la vendita si svilupperà su tutte le piattaforme social della casa d'asta, tra cui Fb, YouTube, Twitter e WeChat Asia.

Di solito le aste autunnali per l'arte contemporanea si tengono a novembre: "Non quest'anno - ha spiegato Rotter - non solo a causa della situazione sanitaria, ma per la coincidenza con le elezioni americane da cui potrebbe emergere un clima di instabilità. Tutte le elezioni hanno impatto sul mercato, ma cosa succederebbe se a novembre non avessimo un presidente?". Di qui la scelta di anticipare i tempi. Tra la cinquantina di lotti offerti il 6 ottobre andranno all'asta un acquarello di Paul Cezanne (Natura morta con bricco di latte, melone e zuccheriera) esposto alla prima mostra del MoMA nel 1949 e stimato oltre 25 milioni di dollari. Ci sarà un Marc Rothko da 30-50 milioni, uno dei cinque completati quell'anno. "Red Composition", il secondo dipinto "drip" creato da Jackson Pollock, è messo in vendita dall'Emerson Museum di Syracuse ma prima era stato nelle raccolte di Peggy Guggenheim. Mentre "Untitled (Bolsena)" di Cy Twombly è un omaggio dell'artista allo sbarco sulla Luna valutato tra 35 e 45 milioni di dollari.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie