Fuori strada Cuneo: cinque ragazzi uniti dall'amicizia

(ANSA) - TORINO, 12 AGO - Amavano le loro montagne, la natura, lo sport, la danza, la musica. C'era chi si esibiva ad alti livelli nelle spettacolari coreografie della "performance cheer", chi avrebbe dovuto suonare proprio in questi giorni nel festival Occit'amo insieme alla Grande Orchestra Occitana. Erano queste le passioni che univano le cinque giovani vite spezzate nell'incidente a Castelmagno (Cuneo).
    L'ultima foto lasciata su Instagram da Marco Appendino, il ventiquattrenne alla guida del Defender, lo ritrae mentre, in una posa buffa, accarezza il suo cane.
    I componenti della comitiva erano amici da anni. In nove si sono ritrovati nella piazza di Borgata Chiotti, dove quasi tutti stavano trascorrendo un periodo di vacanza, e avevano deciso di salire fino all'Alpe Chastlar, uno dei punti panoramici della Valle Grana, per vedere le stelle cadenti. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie