Coronavirus: opere d'arte per diffondere decalogo salute

Musei Jesi chiusi, ma sui social hashtag #l'arteticura

(ANSA) - JESI, 10 MAR - Con l'hashtag #l'arteticura, le opere d'arte dei Musei Civici di Jesi si mostrano sui social per interpretare, con leggerezza, le dieci regole per la prevenzione del contagio da coronavirus del Ministero della Salute. Una regola postata ogni giorno, dalla prima 'Lavarsi spesso le mani' con il gel disinfettante vicino a 'Mani' di Luigi Ontani (1981) nella Galleria d'arte contemporanea. O come la 'Madonna delle Rose'(1526) di Lorenzo Lotto, nella Galleria di Palazzo Pianetti, che ricorda la regola numero 2, evitare i contatti ravvicinati, in questo caso l'abbraccio di Gesù bambino al padre anziano a stento trattenuto da Maria. Un modo per ricordare che, anche durante la chiusura dei musei, gli operatori sono al lavoro per prendersi cura del patrimonio artistico, un bene collettivo. "Abbiamo lanciato la campagna sul web con la testa di Augusto, al Museo Archeologico, che indossa la mascherina - spiega la curatrice Simona -. Chiederemo ad altre struttire di condividere immagini simili". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie