Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. A NY sboccia Little Island, nuovo parco sull'Hudson

A NY sboccia Little Island, nuovo parco sull'Hudson

Barry Diller mecenate, progetto dell'architetto del Vessel

NEW YORK - Un isolotto fiorito sboccia dall'Hudson, come un'aiuola di tulipani di cemento pochi isolati a nord del Whitney. Il nuovo parco di New York lungo la High Line si chiama Little Island: il sogno del tycoon dei media Barry Diller e della stilista Diane von Furstenberg aprirà al pubblico domani dopo quasi dieci anni di lavori e la pausa forzata della pandemia. Il designer del Vessel Thomas Heatherwick ha progettato la struttura: la forma ricorda quella del braciere di Londra 2012, 204 petali di rame, tanti quante le nazioni dei giochi, da cui l'architetto britannico aveva fatto esplodere la fiamma olimpica. Vialetti, prati e terrazze portano a tre palcoscenici che ospiteranno centinaia di eventi e spettacoli da giugno a settembre.

Un colpo di fortuna, visto che Little Island apre al pubblico nei giorni in cui New York riparte dopo un anno e mezzo di Covid. Da Studio 54 a Pier 54: Diller, il cui quartier generale disegnato da Frank Gehry sorge pochi isolati più a nord, e la Furstenberg, sposati dal 2001, hanno una lunga storia assieme e sono celebri le foto anni 70 che li ritraggono da giovani nella discoteca che animava le notti trasgressive di Manhattan. Per Little Island hanno stanziato 260 milioni di dollari più altri 120 milioni per la manutenzione dei prossimi 20 anni: un nuovo spazio verde in regalo all'isola dei grattacieli. Costruita dove sorgeva il Pier 54 (il molo dove nel 1921 sbarcarono dal Carpathia i sopravvissuti del Titanic) distrutto nel 2012 dalla furia dell'uragano Sandy, Little Island offrirà ai newyorchesi sentieri curvilinei fiancheggiati da alberi di corniolo e azalee variopinte, cespugli di mirto e candide betulle. Dei tre teatri per spettacoli dal vivo, uno ha quasi 700 posti con vista spettacolare sul fiume al tramonto.

Ci sarà anche, in questo giardino pensile sull'acqua, quello che il miliardario di Iac ha definito "un nightclub all'aperto". Diller e la Furstenberg si erano già impegnati in questo angolo di Manhattan per costruire il parco della High Line dopo che l'allora sindaco Rudolph Giuliani aveva "condannato" la vecchia linea ferroviaria del West Side caduta in disuso. Per Little Island non hanno avuto vita facile: alle preoccupazioni per il ruolo dei tycoon nella definizione degli spazi cittadini (Michael Bloomberg era nel frattempo diventato sindaco) si erano uniti timori per l'habitat di una specie di anguilla che vive nel fiume. Il governatore Andrew Cuomo aveva salvato il parco, ponendo clausole a tutela della fauna fluviale e stanziando ulteriori fondi. Little Island, che raccoglie il testimone ideale dalla High Line, è solo uno dei nuovi progetti che stanno cambiando la riva dell'Hudson all'altezza del Meatpacking District. Poco più a sud è in costruzione la Gansevoort Peninsula, con campi da gioco, una spiaggia e una scultura "fantasma" di David Hammons che delinea in acciaio il profilo del distrutto Pier 52. Mentre a nord il Pier 57 dove Google ha occupato nuovi uffici, aprirà presto aree per attività comunitarie, un food court e una terrazza panoramica sul fiume.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie