Tre anni senza Fabrizio Frizzi

Il 26 marzo 2018 se ne va improvvisamente per una terribile malattia, ma il ricordo rimane vivo

L'uomo dei sorrisi e degli abbracci per tutti se ne va improvvisamente a sessanta anni, a causa di una emorragia cerebrale il 26 marzo 2018. Fabrizio Frizzi: un grande artista, un uomo di spettacolo, un grande amico del Paese intero.

L'Italia si commuove e piange per lui che, parlando della sua malattia, diceva: "non è ancora finita". Invece la battaglia per la vita si è interrotta, nel letto di un ospedale romano.

Dalle piccole paure di essere diventato padre in età avanzata, alla malattia, passando per la tenacia e il profondo attaccamento per la vita che Fabrizio aveva. Diceva infatti "La vita è meravigliosa" eppure succede qualcosa che mai nessuno avrebbe immaginato potesse accadere.

Durante la registrazione del programma "L'Eredità" viene colto da un malore. Trasportato in un ospedale della capitale viene dimesso alcuni giorni dopo. Fabrizio Frizzi torna in tv, sempre alla guida del programma di Rai1 malgrado le terapie a volte sfiancanti. Poi l'epilogo nel suo letto d'ospedale quando, dopo lunghe battaglie, un male incurabile e crudele ha la meglio. Ma il ricordo di Fabrizio Frizzi rimane vivo nel cuore di quanti l'hanno amato: la famiglia, il pubblico, i colleghi.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie