Cronaca

Sorprese ladri in casa e venne ucciso, fermi convalidati

Tre giovani albanesi in carcere per rapina nel Torinese

(ANSA) - TORINO, 02 OTT - Il gip di Torino Giulio Corato ha convalidato l'arresto dei tre cittadini di origini albanesi fermati dai carabinieri per l'omicidio di Roberto Mottura, l'architetto 49enne ucciso lo scorso giugno dai ladri in fuga nella sua abitazione di Piossasco, nel Torinese.
    Si tratta di Emirjon Marjini, 29 anni, domiciliato a Torino ma senza una residenza stabile, ritenuto dagli inquirenti il basista della banda e anche quello che aveva addosso la pistola.
    Con lui c'erano due complici, entrami residenti in provincia di Caserta e ora reclusi a Santa Maria Capua Vetere. Sono Mergim Lazri, 24 anni e il 26enne Flaogert Syla. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie