Cronaca

Presidi: 'sulle indicazioni per i contagi c'è confusione'

Serve più coordinamento tra Asl, Regione, medici famiglia, scuole

 "I presidi chiedono un maggiore coordinamento tra l'assessorato regionale alla Salute, le Asl, i medici di famiglia, le stesse famiglie e le scuole: spesso veniamo a sapere di ragazzi in quarantena direttamente dalle famiglie mentre dovremmo saperlo tramite le Asl". A dirlo all'ANSA è il presidente dell'Associazione presidi di Roma Mario Rusconi.
    "Chiediamo un maggiore coordinamento tra le varie parti e che le scuole siano informate per tempo: come facciamo a sapere se un ragazzo è vaccinato o no? Il periodo di quarantena è diverso, ma noi non possiamo trattare dati sanitari. C'è confusione, una situazione sfilacciata". 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie