Cronaca
  • Borsa: l'Europa brucia 240 miliardi di euro. Wall Street chiude in forte calo

Borsa: l'Europa brucia 240 miliardi di euro. Wall Street chiude in forte calo

Variante Delta, calo greggio e rischio inflazione fanno paura

Le Borse europee hanno bruciato 240 miliardi di capitalizzazione in una sola seduta. E' la perdita virtuale basata sul calcolo della capitalizzazione delle borse del Vecchio Continente. Con i timori per la variante Delta del Covid 19, il calo del greggio per le possibili nuove restrizioni e il rischio di una fuga in avanti dell'inflazione Milano ha ceduto il 3,34% a 23.965 punti, Parigi il 2,54% a 6.295 punti, Londra il 2,34% a 6.844 punti, Francoforte il 2,62% a 15.133 punti e Madrid il 2,4% a 8.301 punti.

Ha chiuso in rialzo a 109,9 punti base il differenziale tra Btp italiani e Bund tedeschi decennali. In rialzo di 0,5 punti allo 0,711% il rendimento annuo dei titoli decennali. Nel resto d'Europa è sceso di 6,6 punti il rendimento degli analoghi titoli britannici, di 3,2 punti quello dei titoli tedeschi e di 2,3 punti l'analogo dato dei titoli francesi.

Il petrolio chiude in forte calo a New York, dove le quotazioni perdono il 7,51% a 66,42 dollari al barile.

Wall Street chiude in forte calo. Il Dow Jones perde il 2,09% a 33.963,29 punti, in quello che è il calo maggiore da ottobre. Il Nasdaq cede l'1,06% a 14.274,98 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno l'1,58% a 4.258,80 punti, la flessione maggiore da maggio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie