Cronaca

Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco a Napoli

Agguato in periferia, indagano i carabinieri. La vittima è un 30enne arrestato nel 2016 per estorsione e scarcerato nel 2020

Un uomo, Antonio Avolio, 30 anni, è stato ucciso poco fa a colpi d'arma da fuoco in via Teano, incrocio con via comunale Piscinola, alla periferia di Napoli. Sembra che l'uomo sia stato avvicinato da alcuni sconosciuti. Sul posto sono giunti i carabinieri che stanno facendo i primi rilievi e lavorando per ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto.

Quello di oggi è il secondo omicidio che avviene nel quartiere di Miano, nella periferia nord occidentale di Napoli, in poco più di due mesi. Lo scorso 22 aprile, infatti, un 60enne, fu raggiunto da alcuni sicari all'interno di un locale e ucciso a colpi di pistola. 

Era stato arrestato nel 2016 per estorsione e scarcerato nel 2020, Antonio Avolio, l'uomo di 30 anni ucciso questa mattina. Secondo una prima ricostruzione degli investigatori Avolio era in sella ad un motociclo Honda SH quando è stato raggiunto da alcuno sconosciuti che hanno esploso diversi colpi. Due hanno raggiunto la vittima, di cui uno alla zona cervicale. Nel 2020 era tornato, dopo la scarcerazione dal carcere di Tolmezzo, nel quartiere. Ora i carabinieri della Compagnia Stella e del Nucleo Investigativo di Napoli stanno lavorando per ricostruire le sue frequentazioni degli ultimi mesi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie