Cronaca

Nucleare: Iran, centrale Bushehr fermata dopo 'guasto'

E' stata temporaneamente chiusa dopo un "problema tecnico"

La centrale nucleare di Bushehr, nel sud dell'Iran, è stata temporaneamente chiusa dopo un "problema tecnico". Lo ha annunciato nella notte l'Organizzazione iraniana per l'energia atomica. "A seguito di un guasto tecnico all'impianto di Bushehr, il sito è stato temporaneamente spento e disconnesso dalla rete elettrica nazionale", scrive il gestore senza specificare la natura del problema.

La centrale di Bushehr "riprenderà l'attività nei prossimi giorni, non appena sarà risolto il problema tecnico", ha detto l'Organizzazione iraniana per l'energia atomica in un comunicato.
    La centrale è situata 17 chilometri a sud-est di Bushehr, capoluogo dell'omonima provincia iraniana sulle sponde del Golfo Persico. Costruita dalla Russia, è entrata in funzione nel 2011 e l'anno seguente ha raggiunto la capacità massima produttiva di 1.000 Megawatt. Nel 2014 Mosca ha firmato con l'Iran un altro contratto per costruire un secondo e un terzo reattore, che dovrebbero entrare in funzione rispettivamente nel 2024 e nel 2026.
    Nelle scorse settimane l'Iran è stato colpito da diversi blackout. Ieri la compagnia elettrica nazionale ha invitato gli iraniani a risparmiare energia durante le ore di punta, a causa delle alte temperature di questi giorni e lavori di ristrutturazione in corso nella centrale.
    Lo scorso aprile la provincia di Bushehr è stata colpita da un terremoto di magnitudo 5,9 che ha provocato il ferimento di cinque persone, ma "nessun danno" alla centrale, secondo quanto annunciato dalle autorità.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie