Cronaca

A Norcia maturità chiude superiori tra sisma e pandemia

"Anni difficili ma ragazzi preparati" sottolinea la dirigente

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 16 GIU - A Norcia sono iniziarti gli esami di maturità dei 'figli' del terremoto e del coronavirus. A sostenere l'unica prova orale sono gli studenti che avviarono il percorso di studi delle superiori nel 2016, proprio nell'anno del sisma, per poi ritrovarsi a fronteggiare anche la pandemia.
    "Sono stati anni molto difficili per gli studenti e in generale per il mondo della scuola, ma i nostri ragazzi sono arrivati a questo appuntamento preparati e maturi, sotto ogni punto di vista, soprattutto umano", dice all'ANSA la dirigente scolastica dell'istituto 'De Gasperi-Battaglia', Rosella Tonti.
    Sono una quarantina gli studenti che nella città di San Benedetto chiamati a sostenere l'esame di Stato. La prova dura circa sessanta minuti, prima di entrare in aula, ai maturandi viene misurata la temperatura.
    La prima, stamani, ad aver sostenuto l'esame è stata Chiara.
    "È andato tutto bene e sono felicissima" ha sottolineato al termine. "Come sono stati questi 5 anni? Complicati, ci siamo goduti molto poco i momenti importanti che le superiori dovevano riservarci" ha aggiunto. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie