Cronaca

Marò: moglie Girone, sacrificati a sottomissione all'India

'Per tanti anni che non saranno loro restituiti mai più'

(ANSA) - BARI, 15 GIU - "Interessante leggere i ringraziamenti del Ministro Di Maio nei confronti di chi ha lavorato sodo, ma prima di tutti è importante ringraziare i due soldati che si sono sacrificati alla sottomissione indiana per tanti anni che mai più gli saranno restituiti". Lo dice all'ANSA Vania Ardito, moglie del fuciliere di Marina Salvatore Girone.
    "Adesso - aggiunge - auspichiamo in una rapida risoluzione per la conclusione definitiva del caso in Italia".
    "Abbiamo appreso ufficiosamente la notizia - prosegue la moglie del fuciliere - finalmente si è concluso un caso che si sarebbe dovuto concludere in nove giorni ma ci sono voluti più di nove anni". "Aspettiamo di ricevere notizie ufficiali - conclude - per conoscere nei dettagli gli esiti della sentenza ancora oscuri". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie