Carcasse di vitelli smaltite illegalmente, una denuncia

Scoperte dai carabinieri in una azienda cremasca

(ANSA) - MILANO, 21 APR - Carcasse di vitelli galleggianti nelle vasche di stoccaggio, cumuli di macerie edili e asfalti, rottami di veicoli e lamierati, tracimazione di liquami da trincee.
    E' quanto rilevato dai militari della Stazione carabinieri forestali di Crema, in un allevamento bovino del Cremasco.
    L'operazione è stata avviata in seguito a una segnalazione della Polizia Locale intervenuta per una anomala immissione di liquami zootecnici in una roggia.
    Nell' azienda sono stati trovati cumuli di inerti da macerie edili, rifiuti ferrosi, colaticci, carcasse di veicoli dismessi e rifiuti speciali vari oltre ad accumuli al suolo di liquami zootecnici non correttamente stoccati unitamente a colaticci.
    Da un controllo più approfondito è emerso che l'azienda, violando le normative di Polizia Veterinaria e Sanitaria, aveva illecitamente smaltito alcune carcasse di vitelli, abbandonandole nelle vasche contenti i reflui aziendali.
    Gli agenti della Polizia Locale, le Autorità sanitarie e di Polizia Veterinaria, hanno rimosso le carcasse (alcune con ancora il marchio auricolare).
    Accertamenti in corso anche per sospetti abusi edilizi nell'azienda il cui responsabile sarà denunciato alla Procura di Cremona e sarà sanzionato amministrativamente per importi ancora in fase di definizione ma nell' ordine di migliaia di euro.
    Da un controllo agli animali allevati non sono emersi fenomeni di maltrattamento in quanto erano rispettate le normative riguardanti il "benessere animale". (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie