CANNES, APRE ''BASIC INSTINCT'' - Dagli archivi dell'ANSA

CINEMA: CANNES; APRE ''BASIC INSTINCT''
(DALL' INVIATO DELL' ANSA FRANCO CAULI)
(ANSA) - CANNES, 7 MAG - ''Basic Instinct'' di Paul
Verhoeven ha inaugurato oggi in concorso la 45/a edizione del
festival di Cannes e rispecchia le decisioni dei responsabili
della manifestazione di dedicare maggiore attenzione ai film
spettacolari e di facile presa sul pubblico.
Le polemiche scoppiate due mesi fa quando usci' negli Stati
Uniti sono sembrate eccessive. Particolarmente quelle provocate
dalla ''Gay and lesbian alliance agaist diffamation'', un'
associazione a tutela l' immagine degli omossessuali, che aveva
protestato violentemente, preoccupata che la presenza nel film
di due lesbiche potenzialmente assassine avrebbe alimentato
stereotipi negativi.
Tratto dal romanzo ''Istinti'' di Richardt Osborne
(pubblicato in italia da Sperling e Kupfer, uscira' nel prossimo
giugno) racconta una storia di sesso, d' amore e di morte in
chiave thriller.
La scena iniziale e' agghiacciante: sul letto due corpi nudi
fanno l' amore e nel momento culminante la donna che e' sopra l'
uomo lo uccide colpendolo ripetutamente con un punteruolo da
ghiaccio facendo schizzare il sangue dappertutto. La vicenda
ripercorre i rapporti fra un poliziotto insofferente alle regole
(Michael Douglas) e una scrittrice (Sharon Stone) bisessuale
psicopatica con tendenze omicide, indiziata dell' uccisione di
un ex cantante rock. (SEGUE).
CU/MAC
7-MAG-92 15:12 NNNN
ZCZC274/0B
R SPE S0B QBXB
CINEMA: CANNES, APRE ''BASIC INSTINCT'' / ANNUNCIATO (2)
(ANSA) - CANNES, 7 MAG - Indagando sull' omicidio il
poliziotto scopre che i romanzi scritti dall' indiziata hanno la
peculiarita' di raccontare delitti che poi si avverano. In
particolare il suo ultimo romanzo descrive esattamente la
dinamica dell' omicido appena avvenuto. Ma anche Roxy (Leilani
Sarelle), la provocante e spregiudicata amante della scrittrice,
sembra avere un buon movente per l' omicidio: la gelosia.
Il caso si complica ulteriormente quando l' investigatore
scopre che la scrittrice e la psicologa (Jeanne Tripplehorn) del
dipartimento di polizia che la ha in cura, sono state amanti nel
passato. Apparentemente tutte e tre le donne hanno un valido
movente per l' omicidio. Il poliziotto, attratto dalla
scrittrice travolta in una vertigine di sesso, si lascia sedurre
dall'idea di flirtare con la morte e accetta di giocare al gatto
e al topo con la presunta assassina pur di scoprire la verita'.
Ma le sue capacita' investigative sono offuscate, egli stesso
nel corso dell' indagine viene indiziato di omicidio finche'
alla fine, per sopravvivere, si ritrova a dover fare affidamento
solo sui suoi istinti primari, che sono quelli cui fa
riferimento il titolo.
Ottima l' interpretazione dei protagonisti Michael Douglas e
Sharon Stone. Di grande effetto lo schermo superpanoramico

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie