Uccide moglie figlio e padroni casa, convalidato l'arresto

Medico legale Roberto Testi effettuerà domani autopsie

(ANSA) - IVREA (TORINO), 13 APR - Il Gip di Ivrea, Ombretta Vanini, ha convalidato l'arresto di Renzo Tarabella, il pensionato 83enne, ora ricoverato al Giovanni Bosco, che sabato sera ha ucciso quattro persone in un alloggio di Rivarolo Canavese: la moglie, il figlio disabile e i vicini di casa proprietari dell'abitazione. Dovrà rispondere di omicidio plurimo aggravato.
    La procura di Ivrea, al momento, non ha contestato l'aggravante della premeditazione. I due biglietti di Tarabella, ritrovati dai carabinieri sul tavolo della cucina, sarebbero stati scritti dopo la strage. "Hanno insultato mio figlio già morto. È giusto che paghino", ha scritto Tarabella riferendosi ai padroni di casa, freddati con un colpo di pistola alla testa.
    Domani il medico legale Roberto Testi effettuerà le autopsie.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie