India e Pakistan:intesa per rispetto cessate fuoco a confini

Decisione presa da Direttori Generali operazioni militari

(ANSA) - NEW DELHI, 25 FEB - L'India e il Pakistan osserveranno strettamente tutti gli accordi e le intese sul cessate il fuoco lungo la Linea di Controllo (LoC) e sulle altre aree di confine: lo si apprende da un comunicato congiunto reso noto oggi.
    L'agenzia di stampa PTI riferisce che l'accordo, divenuto immediatamente effettivo già da ieri notte, è stato raggiunto in un incontro tra i rispettivi Direttori Generali delle operazioni militari.
    Le parti, si legge nella nota congiunta, hanno concordato di istituire "un meccanismo di contatto diretto" ed esaminato la situazione lungo la linea di controllo (Loc), la demarcazione militare, non corrispondente al confine internazionale, che separa il Kashmir indiano da quello pakistano, e in altri settori. Le discussioni, sottolinea la nota, "si sono svolte in un'atmosfera aperta, franca e cordiale. Al fine di conseguire la pace alle frontiere, a beneficio di entrambi i Paesi, i due direttori generali hanno concordato di affrontare le questioni e preoccupazioni centrali che tendono a turbare la pace e a portare alla violenza".
    Infine, è stato ribadito che "i meccanismi esistenti di contatto diretto e le riunioni di frontiera saranno utilizzati per risolvere qualsiasi situazione imprevista o incomprensione".
    In una recente risposta al Parlamento, il sottosegretario agli interni G Kishan Reddy ha informato che lungo il confine internazionale e la Linea di Controllo in Jammu e Kashmir negli ultimi tre anni si sono verificate 10.752 violazioni del cessate il fuoco con la perdita di 72 agenti di sicurezza e 70 civili. I feriti nello stesso periodo sono stati 364 militari e 341 civili. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie