Scuola, in avvio di anno 100mila 'cattedre vuote'

Lo affermano esperti del settore. Il dato sarebbe in progressivo calo, in corso le nomine

Sono quasi centomila le 'cattedre vuote' in questo avvio di anno scolastico. E' quanto si apprende da ambienti della scuola e di categoria. Il dato, più alto nei giorni scorsi, sarebbe comunque in progressivo calo perché sono in corso da giorni le nomine del ministero dell'Istruzione.

"Una delle maggiori criticità di questo inizio dell'anno scolastico è il fatto che mancano diverse decine di migliaia di insegnanti. Nei diversi istituti dove ci sono cattedre vuote, come il caso limite di un istituto comprensivo al Prenestino a Roma dove pare manchi il 50% dei prof, è chiaro che l'unica soluzione è quella dell'orario ridotto. Il fenomeno riguarda molti istituti". Così il presidente dell'Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli.

Sono 5.106 i posti di ruolo vacanti nelle scuole di Milano e provincia, di cui 2.065 di sostegno. Il rapporto è di un docente su cinque che manca all'appello, su un organico totale di 28.574. Rapporto che si aggrava nel caso degli insegnanti di sostegno: su 4.612 cattedre previste ne mancano circa una su due, quindi quasi il 50%, e questo a fronte di 960 nuove certificazioni di disabilità pervenute al 31 di agosto. A fornire i numeri è l'Ufficio scolastico territoriale milanese. La situazione più critica si riscontra alle medie, dove i posti di ruolo mancanti sono 2.184, di cui 906 di sostegno. Alle superiori le cattedre vacanti sono 1.795 (di cui 380 di sostegno), alle elementari 994 (di cui 696 di sostegno) e alle materne 133 (di cui 83 di sostegno).
   

"Inizio la scuola con 20mila cattedre vuote in Piemonte, 20mila insegnanti che mancano, soprattutto quelli di sostegno. Nell'anno del Covid, e con tre mesi di tempo, è ingiustificabile". Lo afferma il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. "In Piemonte ci sono bambini che hanno la necessità di essere assistiti - aggiunge intervistato da Sky - e che questa mattina non hanno trovato l'insegnante. "n un Paese civile non è accettabile". 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie