Covid, Gabrielli: preoccupato per l'ordine pubblico

Ma servono dialogo e comprensione, non esercizi muscolari

"Sono preoccupato per l'ordine pubblico, mai come in questo periodo chi ha responsabilità nella sicurezza deve avere la capacità di empatizzare le difficoltà di fasce molto ampie del paese. Non servono esercizi muscolari ma dialogo e comprensione". Il capo della Polizia Franco Gabrielli torna a lanciare l'allarme sulla possibilità che la crisi post Covid possa acuire lo scontro sociale nel paese ma anche nel resto dell'Europa.

"La mia preoccupazione - aggiunge - è che le forze di polizia vengano viste dalla collettività non come presidi di legalità per superare la crisi ma come attori che minano la libertà dei cittadini". Per questo, conclude Gabrielli, è fondamentale per le forze di polizia "intercettare le difficoltà e la sofferenza". Anche perché "il fatto che questi non siano questioni che riguardano solo l'Italia la dice lunga sull'ampiezza del problema che siamo chiamati ad affrontare".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie