Caporalato: sfruttamento di 100 lavoratori, 7 indagati

Sequestrata nel milanese azienda agricola del valore di 7.5 mln

(ANSA) - MILANO, 24 AGO - La Guardia di Finanza di Milano ha sequestrato un'azienda agricola a Cassina de' Pecchi (Milano) del valore di 7 milioni e mezzo di euro nell'ambito di un'indagine sul caporalato nell'area della Martesana.Il decreto è stato eseguito dagli uomini della compagnia di Gorgonzola che hanno accertato un "sistematico sfruttamento illecito della manodopera agricola a danno di circa 100 lavoratori extracomunitari".
    Sono 7 le persone indagate per il reato di intermediazione illecita e sfruttamento della manodopera: 2 amministratori, 2 sorveglianti, 2 impiegati amministrativi e il consulente dell'azienda che predisponeva le buste paga. Dalle indagini, coordinate dal tribunale di Milano, sono emerse "anomalie nelle assunzioni e nelle retribuzioni dei dipendenti dell'azienda" e "gravi e perduranti violazioni delle norme che regolano l'impiego dei braccianti agricoli".
    I lavoratori erano costretti a turni di 9 ore dietro pagamento di 4,50 euro all'ora. Alla iniqua retribuzione si aggiungevano vessazioni durante il lavoro, il tutto sotto la minaccia costante del licenziamento. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie