Proibizionismo 'costa' 20mld. Di Battista pro cannabis

'Ma battaglia sia razionale'.Parlamentari M5S e +Europa a sit in

Si riaccende il dibattito sulla legalizzazione della cannabis in occasione della presentazione del Libro Bianco sulle Droghe che ha messo in evidenza come il 'proibizionismo' in Italia costa 20 miliardi di euro in mancate entrate per lo Stato. Ed è sull'onda di questi dati che oggi è andata in scena in Piazza Montecitorio la manifestazione 'Io coltivo', nel corso della quale la leader di +Europa Emma Bonino è tornata a indicare la legalizzazione come un colpo "finanziario a chi specula sul proibizionismo: legalizzare vuol dire mandare la mafia in bancarotta". Al sit in erano presenti anche parlamentari M5S. E Alessandro Di Battista in un post ha invitato a fare la battaglia per la legalizzazione in modo "laico e razionale" evitando di farsi "i selfie con una canna in mano" ma sottolineando comunque che "la regolamentazione del mercato della cannabis produrrebbe un aumento del Pil tra 1,20% e il 2,34%". Pro cannabis anche il deputato del M5s Aldo Penna che si riprende in video mentre coltiva semi di cannabis: "Non ha senso che il Testo unico delle droghe consideri illegale coltivare canapa in casa mentre una sentenza della Cassazione preveda che l'uso personale di hashish non sia sanzionabile".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie