Scuola: De Micheli, dobbiamo rimandare ragazzi in classe

E' innanzitutto una questione educativa e di crescita

"Dobbiamo rimandare i ragazzi a scuola principalmente per una questione educativa e di crescita personale. La scuola deve essere innanzitutto una risposta alle esigenze educative non è solo una risposta ai bisogni di lavoro delle donne". Così il ministro delle Infrastrutture Paola de Micheli a "Otto e mezzo". "Ho parlato con la ministra Azzolina - ha aggiunto - la sua è una proposta presentata e allo studio al comitato scientifico".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie