Piadineria riapre ma zero ordini asporto

Locale riminese, 'Il proprietario ci ha abbonato mese d'affitto'

(ANSA) - SANTARCANGELO DI ROMAGNA, 27 APR - Primo giorno di asporto di cibo consentito nei locali pubblici dell' Emilia-Romagna (previsto per rosticcerie e gelaterie), ma al telefono della 'Piadineria alla scalinata' di Santarcangelo di Romagna (Rimini) non arrivano telefonate. Una mattina di lavoro girata a vuoto. "Non c'è stato alcun ordine, la cosa è ancora nuova. La gente che passa è, giustamente, ancora poca", spiega all'ANSA la titolare Lorella Pirini dal suo negozio che si trova nel cuore del borgo romagnolo. Fuori in effetti c'è pochissima gente e qualcuno sta in coda fuori da farmacia e tabaccheria. La fase due del take-away è vista dalla 'piadinaia' come "vincolante". Il cliente al telefono deve concordare l'orario esatto del ritiro in modo da scongiurare assembramenti fuori dai locali.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie