Tedros Adhanom Ghebreyesus

Un accademico a capo dell'Oms

Tedros Adhanom Ghebreyesus è il primo direttore generale dell’Oms che sia stato eletto - tra diversi candidati - dall’assemblea mondiale della Sanità ed è la prima volta che al candidato della Regione Africana dell’Oms sia conferita la leadership dell’Organizzazione al più alto livello tecnico e amministrativo.

Nato ad Asmara (Eritrea), si è laureto in biologia nel 1986 presso l’Università dell’Asmara; nel 1992 ha conseguito un Master di Scienze (MSc), Immunologia delle Malattie infettive, rilasciato dall’Università di Londra e nel 2000 un Dottorato di Ricerca in Filosofia (Ph.D.), sul tema Community Health, presso l’Università di Nottingham. Dal 2005 al 2012, Tedros ha rivestito l’incarico di ministro della Sanità dell’Etiopia, attuando una riforma totale del sistema sanitario del Paese. Secondo il direttore generale dell'Oms, tutti i percorsi riformatori conducono alla copertura sanitaria universale ed è riuscito a dimostrare di poter ampliare l’accesso all’assistenza sanitaria anche con risorse limitate. Tale trasformazione ha consentito di migliorare l’accesso alle cure sanitarie per milioni di persone e l’Etiopia, grazie alla sua leadership, ha investito nelle infrastrutture sanitarie essenziali, incrementando il personale sanitario e sviluppando innovativi meccanismi di finanziamento della sanità. Al di fuori dell’Etiopia, la leadership globale di Tedros in materia di lotta alla malaria, all’Hiv e per la tutela della salute materno-infantile. ha avuto un grandissimo impatto. Nel 2009 è stato eletto presidente del Fondo Globale contro l’Aids, la tubercolosi e la malaria. 

Subito dopo aver iniziato il suo mandato come direttore generale dell'Oms, nel luglio del 2017, Tedros ha presentato 5 principali priorità dell’Organizzazione: copertura sanitaria universale, emergenze, salute maternoinfantile e degli adolescenti; conseguenze dei cambiamenti climatici e ambientali sulla salute; e riformare l’Oms.  esperto in materia sanitaria, un ricercatore e un diplomatico riconosciuto a livello globale; possiede una esperienza diretta nel settore delle emergenze – in risposta alle epidemie - sia a livello operativo, che di leadership e attività di ricerca. Nel corso della sua carriera ha pubblicato numerosi articoli sulle più importanti riviste scientifiche ed ha ricevuto premi e riconoscimenti a livello mondiale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie