Dal Bataclan a Barcellona, le stragi Isis in Europa

Baghdadi ha portato la morte anche da noi, tanti italiani uccisi

Dagli attentati di Parigi alla strage di Barcellona. Sono tanti gli attacchi in Europa firmati dall'Isis del califfo Abu Bakr al Baghdadi, che oltre ad aver creato un vero e proprio Stato del terrore a cavallo tra Siria e Iraq ha macchiato di sangue anche le nostre strade, con molti italiani rimasti vittime del delirio jihadista.

* 13 NOVEMBRE 2015, PARIGI - Tre diversi commando di terroristi dell'Isis sconvolsero la capitale francese uccidendo 130 persone e ferendone 413. Il luogo simbolo della notte di terrore fu il Bataclan: 80 le vittime ritrovate all'interno della sala concerti, tra cui la 28enne veneziana Valeria Solesin. La serie di attacchi terroristici fu sferrata da una cellula belgo-francese del califfato e fu uno dei più sanguinosi mai registrati in Europa.

* 22 MARZO 2016, BRUXELLES - Due distinti attacchi colpiscono dapprima l'aeroporto di Zaventem, dove avvengono due esplosioni provocate da attentatori suicidi e poi la metro a pochi passi dal Parlamento Europeo. Le vittime sono 32 (tra cui la connazionale Patricia Rizzo, 48 anni) e oltre 300 i feriti. A compiere la strage, una cellula legata a quella di Parigi, composta dai fratelli belgi di origine marocchina Ibrahim e Khalid El Bakhraoui, e da Najim Laachraoui, anche lui belga di origini marocchine.

* 14 LUGLIO 2016, NIZZA - Sulla Promenade des Anglais, gremita di gente per le celebrazioni della festa nazionale francese, il tunisino Mohamed Lahouaiej-Bouhlel travolge e uccide con il suo tir 86 persone, prima di essere ucciso a sua volta. I feriti sono oltre 450. Sei le vittime italiane.

* 19 DICEMBRE 2016, BERLINO - Anis Amri, tunisino, piomba con un camion sul mercatino di Natale, uccidendo 12 persone, tra cui la 31enne Fabrizia Di Lorenzo, e ne ferisce altre 50.

* 22 MARZO 2017, LONDRA - Sul ponte di Westminster Khalid Masood, cittadino britannico di fede islamica, falcia i pedoni a bordo di un suv e poi accoltella un agente a morte prima di essere abbattuto. Le vittime sono 5.

* 22 MAGGIO 2017, MANCHESTER - Al termine del concerto della cantante Usa Ariana Grande, un attacco suicida provoca la morte di 23 persone, tra cui l'attentatore, e 122 feriti.

* 3 GIUGNO 2017, LONDRA - Tre uomini a bordo di un furgone prima investono i pedoni sul marciapiede del London Bridge per poi schiantarsi contro un pub. I tre, armati di coltelli, proseguono quindi a piedi verso Borough Market, area affollata di bar e locali frequentata anche da molti turisti, accoltellando i passanti. I tre, che indossano cinture esplosive false, vengono poi uccisi dalla polizia. In totale si contano 8 morti.

* 17 AGOSTO 2017, BARCELLONA - Un furgone bianco guidato dal 22enne Younes Abouyaaqoub piomba sulla folla che passeggia sulla Rambla, nel cuore di Barcellona, facendo una strage: 13 i morti, tra cui 3 italiani, e 80 feriti. La cellula della strage preparava un attacco ancora più devastante contro la Sagrada Familia con 120 bombole di gas.

* 12 DICEMBRE 2018, STRASBURGO - 5 morti e 11 feriti è il bilancio dell'attentato al mercatino di Natale. L'attentatore, Cherif Chekatt, viene ucciso due giorni dopo. Tra le vittime, il giornalista italiano Antonio Megalizzi, di Europhonica.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie