Altalene rosa per abbattere il muro col Messico

Idea di due architetti californiani per unire i due Paesi

ltalene rosa per "abbattere" il muro al confine tra Usa e Messico. A realizzare il progetto, denominato "Teeter totter wall" (muro altalena), è stata una coppia di docenti californiani, Ronald Rael, professore di architettura alla University of California, Berkeley, e Virginia San Fratello, professore associato di design alla San José State University. L'idea risale a 10 anni fa, quindi prima della presidenza Trump, ma è stata realizzata solo ora, nel pieno della crisi umanitaria al confine e della 'tolleranza zero' contro l'immigrazione da parte del tycoon. Lo scopo, hanno spiegato i due autori, era quello di "portare un'idea giocosa di unita' alle due parti del confine divise e dimostrare come le azioni che accadono da un lato hanno una conseguenza diretta sull'altro". Le altalene, collocate tra le barriere metalliche alte otto metri del muro a Sunland Park, in New Mexico, e Ciudad Juarez, oltre la frontiera messicana, hanno riscosso un incredibile successo: decine di bambini ma anche di adulti hanno cominciato a giocare sui due lati della frontiera, ridendo e divertendosi insieme.

"Il muro è diventato letteralmente il fulcro delle relazioni Usa-Messico", ha scritto su Instagram Ronald Rael, parlando di questa come "una delle esperienze più incredibili" della sua carriera e di quella di Virginia. Il docente ha spiegato il progetto con "le buone relazioni che legano i messicani e gli statunitensi. E andare sul dondolo - ha proseguito - serve a dimostrare che siamo uguali e possiamo giocare insieme, divertendoci. Ma anche che il muro interrompe i rapporti tra le persone". Pure il colore delle altalene non è stato scelto a caso: il rosa crea un forte contrasto col nero della barriera. Testate locali hanno rilanciato un video realizzato con un drone che sorvola il nuovo parco giochi". Chissà cosa ne pensa Donald Trump.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie