Villa confiscata mafia,appello a Salvini

Immobile nel Torinese non ancora riutilizzato dopo attentato

(ANSA) - TORINO, 17 GIU - "Il Ministero dell'Interno deve intervenire sulla villa confiscata al narcotrafficante Nicola Assisi e ancora non riutilizzata". Lo sostiene Davide Mattiello, ex parlamentare e consulente della Commissione Antimafia intervenuto l'altro giorno a San Giusto Canavese, dove Libera ha organizzato un presidio davanti alla villa che, un anno fa, ignoti tentarono di far saltare in aria dopo la confisca.
    "L'atto intimidatorio c'è stato e ha reso inagibile l'accesso allo Stato - ha detto Mattiello - un atto intimidatorio che da allora sta continuando a produrre i suoi effetti. E' grave che il Ministero dell'Interno non faccia almeno rimuovere i danni di quell'attentato. Deve dare un segnale chiaro e non permettere che questo clima minaccioso duri un giorno di più".
    Solo riparati i danni di quell'attentato, infatti, il bene potrà essere restituito alla collettività per un suo riutilizzo a favore delle associazioni del territorio.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA