Ragazzini 13anni aggrediti da coetanei

Mamme denunciano prima su social e poi vanno dalla polizia

(ANSA) - LECCE, 18 FEB - La Squadra mobile di Lecce sta indagando sull'aggressione avvenuta sabato scorso nel centro storico del capoluogo salentino dove una banda di una decina di adolescenti avrebbe prima "bullizzato" e poi aggredito senza motivo con calci, schiaffi e pugni quattro ragazzini tra i 12 e i 13 anni. L'episodio sarebbe avvenuto a pochi passi dal Duomo lungo Corso Vittorio Emanuele. Una denuncia che è stata prima affidata ai social da alcune mamme delle vittime e poi formalizzata in Questura da una di loro. Sul suo profilo social la donna ha scritto: "Oggi, mio figlio e i suoi amici sono stati bloccati con un pretesto banale da più di dieci adolescenti, sono stati accerchiati e picchiati. Senza alcun motivo hanno ricevuto schiaffi, calci e pugni da coetanei con seri problemi educativi. Per puro divertimento. I bulli devono pagare. E i loro genitori devono sapere".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA