Cronaca

  • Save the children: 145 milioni di bambini rifugiati, solo uno su due di loro frequenta la scuola primaria

Save the children: 145 milioni di bambini rifugiati, solo uno su due di loro frequenta la scuola primaria

Sono 58 milioni nel mondo i minori che non vanno a scuola, 6 milioni muoiono ogni anno per malattie facilmente curabili

Sono più di 145 milioni i bambini rifugiati nel mondo: solo uno su due di loro frequenta la scuola primaria e il tasso scende a uno su quattro per la scuola secondaria. Questi bambini affrontano ostacoli enormi nell'accesso alle cure sanitarie e al cibo di cui hanno bisogno, sono esposti a maggiori rischi di contrarre malattie infettive e trasmissibili e hanno livelli nutrizionali inferiori alla norma. I dati arrivano dal rapporto "Every last child. The children the world decided to forget" lanciato oggi da Save the Children.

Nel mondo 58 milioni di bambini non vanno a scuola mentre quasi 6 milioni muoiono ogni anno per malattie facilmente curabili e prevenibili prima di aver compiuto 5 anni. Quattrocento milioni di bambini nel mondo discriminati a causa della loro etnia o religione, lo stesso numero di quelli che vivono in povertà estrema sotto i 13 anni.

 

 

La violenza di genere e le gravidanze precoci non solo contribuiscono a innalzare il tasso di mortalità materna e infantile, ma limitano anche le opportunità di apprendimento delle ragazze. In Sierra Leone, uno dei Paesi con il più alto tasso di morti materne, le ragazze adolescenti costituiscono il 40% di questi decessi. Le bambine e ragazze povere sono anche maggiormente esposte a pratiche culturali come il matrimonio precoce. Secondo le stime, nei Paesi in via di sviluppo, una ragazza su tre si sposa prima dei 18 anni e una su nove si sposa prima dei 15. In Tanzania, il 61% delle ragazze che non riceve un'istruzione si sposa prima dei 18 anni, mentre il tasso scende al 5% tra coloro che hanno completato gli studi secondari o superiori. Si stima che 150 milioni di bambini vivano con una disabilità al mondo. Questi bambini sono tra i soggetti più vulnerabili e svantaggiati. Il rischio subire violenza e abusi fisici e sessuali o di venire abbandonati e trascurati è da tre a quattro volte superiore rispetto ai loro pari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie