Cronaca

Amianto, mobilitazione nazionale dell'Ona

Incontri della onlus a Volterra, Rosignano e Palermo

Volterra, Rosignano e Palermo protagonisti della mobilitazione che l’Osservatorio nazionale sull'amianto (Ona) ha indetto in tutto il territorio nazionale.

Il 20 ottobre scorso si è svolto in Saline di Volterra il convegno 'Amianto e geotermia, risarcire le vittime e punire i colpevoli', voluto dall'associazione Ona di Castelnuovo Val Di Cecina. All’incontro sono intervenuti oltre 150 tra lavoratori, rappresentanti delle istituzioni e delegazioni delle altre associazioni. L'Ona ha ricevuto numerose segnalazioni di altri casi di patologie asbesto-correlate, oltre allarmanti situazioni come il licenziamento di 114 lavoratori della Smith. I dati epidemiologici nel territorio sono stati illustrati dall’avvocato Ezio Bonanni, presidente dell'Ona. I sindacati confederali hanno dato notizia della disdetta nel Ccnl di categoria (elettrici) in ordine alle agevolazioni tariffarie sul consumo dell’energia elettrica: l’Ona nei prossimi giorni renderà disponibile un modello di messa in mora. Il Governo nazionale ha invece da parte sua rivalutato solo parzialmente le pensioni, tra cui quelle degli elettrici: l’Ona metterà a disposizione, sempre gratuitamente, una lettera modello per costituire in mora l’Inps e la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il 21 ottobre presso la sede Ona di Rosignano più di 200 tra lavoratori esposti e vittime dell’amianto sono intervenuti, segnalando nuovi casi di patologie asbesto-correlate e due nuovi casi di mesotelioma, proprio nella cittadina tirrenica, ai primi posti in Italia per la frequenza di queste patologie. Nel corso dell’assemblea sono emerse anche delle compromissioni cardiache in molti dei lavoratori esposti all’amianto. L'Ona sta intensificando la sua azione nel territorio di Rosignano, dove è operativo lo sportello che ha sede presso il Centro Rodari.

Sempre il 21 ottobre si è svolta a Palermo la manifestazione regionale indetta dal coordinamento per la Sicilia dell'Ona, con la mobilitazione di tutte le sue strutture territoriali. Circa 1.000 persone hanno aderito all’appello. I rappresentanti dell’Ona sono stati ricevuti dalle forze politiche ed istituzionali, e quindi dai diversi gruppi consiliari, tra i quali quello di Forza Italia e del Partito Democratico, ed infine dal presidente della commissione Ambiente della Regione Sicilia, Giampiero Trizzino. La delegazione ha richiesto alla Regione di stipulare un protocollo d’intesa che si avvalga della collaborazione dell’Ona. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie