Mondo

GermanWings, procuratore: per medici Lubitz non poteva volare

"Ma l'informazione non venne comunicata a datori di lavoro. Aveva problemi di vista e temeva la cecità"

Andreas Lubitz, il co-pilota che secondo gli inquirenti si è schiantato volontariamente sulle Alpi francesi con l'Airbus della GermanWings, causando la morte delle 150 persone a bordo "aveva problemi di vista" e "temeva la cecità": lo ha detto il procuratore di Marsiglia, Brice Robin, dopo l'incontro con le famiglie delle vittime a Parigi.

Alcuni medici ritenevano che Andreas Lubitz, il co-pilota presunto responsabile del disastro aereo della GermanWings sulle Alpi francesi il 24 marzo, non fosse in condizioni di volare: lo ha detto il procuratore di Marsiglia, Brice Robin, precisando che nel mese precedente, Lubitz aveva consultato sette dottori, incluso tre sedute dallo psichiatra. Alcuni lo ritenevano psicologicamente instabile, se non addirittura inadatto a volare: "Purtroppo non lo hanno comunicato a causa delle norme sulla segretezza medica".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie