Cronaca

Maltempo sull'Italia anche durante il week-end

Al Centrosud ancora venti forti, pioggia e neve a bassa quota

Proseguirà almeno per tutto il week-end l'ondata di maltempo che ha colpito l'Italia con temporali, neve a bassa quota e forti venti specialmente al Centrosud. Il tempo si manterrà molto instabile e freddo al Sud, spiega il meteorologo di '3bmeteo.com', Edoardo Ferrara, "a causa dello spostamento del vortice ciclonico sullo Ionio che sarà responsabile di nuovi e frequenti rovesci, anche a sfondo temporalesco, soprattutto tra venerdì e sabato. La neve potrà cadere fin verso i 500-800m, ma a tratti più in basso duranti i fenomeni più intensi". Si salverà, secondo l'esperto, "l'alta Campania con tempo più asciutto e spesso soleggiato, il tutto accompagnato da un clima freddo e ventoso. Residui fenomeni - aggiunge - interesseranno anche l'Abruzzo, con neve fino in collina, e la Sardegna soprattutto orientale, ma in esaurimento entro sabato; altrove prevarrà il bel tempo. Attenzione come detto ancora al vento, che soffierà a tratti forte dal Nord ma non ai livelli di oggi".

Secondo Ferrara "per un miglioramento definitivo anche sulle regioni meridionali bisognerà aspettare martedì prossimo, grazie all'espansione dell'alta pressione su tutta la nostra Penisola che ci garantirà qualche giorno di tranquillità da Nord a Sud con temperature in aumento, su valori gradevoli durante le ore diurne".
    Il violento ciclone che sta imperversando sull'Italia, spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo, si è formato a causa dello scontro fra le correnti fredde di origine artica e quelle più miti di origine tropicale. "Gli effetti devastanti di questo vortice di bassa pressione - precisano - sono molteplici.

Innanzitutto ha innescato venti degni di una tempesta tropicale con punte intorno a 140 km/h. Le raffiche più violente sono quelle legate ai venti settentrionali che stanno interessando il Centronord ma che prenderanno rapidamente il sopravvento anche al Sud". L'aria molto fredda trasportata da questi venti, continuano a Epson Meteo, "invaderà quindi tutto il territorio causando un brusco calo termico che sarà particolarmente sensibile al Centrosud dove il freddo verrà amplificato proprio dall'effetto del vento (wind-chill). Non mancano le forti precipitazioni concentrate più che altro al Centrosud ma che si rivelano decisamente abbondanti nelle regioni del medio Adriatico". Nel frattempo vere e proprie bufere di neve stanno sferzando gli Appennini a quote sempre più basse con accumuli che, secondo i meteorologi, potranno superare il metro di neve fresca sui rilievi centrali entro la giornata di domani. "Il vortice - concludono al Centro Epson Meteo - tenderà a spostarsi più a Sud ma anche domani riuscirà a mantenere una forte ventilazione soprattutto al Centrosud dove le raffiche potranno comunque toccare punte oltre 100 km/h". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie