Cronaca

Charlie Hebdo, capo polizia innalza sicurezza Italia

Nuova circolare Pansa a questori e prefetti

Aumenta la stretta della polizia italiana nei controlli anti terrorismo dopo gli episodi degi lultimi giorni a Parigi. Blindature, metal detector e videosorveglianza collegata con le sale operative delle forze dell'ordine per gli obiettivi sensibili come edifici di culto e preghiera, scuole religiose, ma anche organi di informazione ritenuti a rischio. L'invito a verificare l'esistenza e la rispondenza di queste misure di sicurezza è contenuta in una circolare del capo della Polizia, Pansa.

Giorgio Napolitano, ha chiamato questa sera al telefono Francese François Hollande al quale ha manifestato solidarietà dopo gli atti terroristici in Francia. I due Capi di Stato hanno convenuto sull'assoluta necessità di condurre a un livello ancor più elevato l'integrazione e la cooperazione al livello europeo nella lotta senza quartiere al terrorismo.

La nuova circolare del capo della Polizia, d'intesa con il ministro dell'Interno a prefetti e questori sul territorio, innalza ulteriormente le misure di sicurezza già intensificate nei giorni scorsi. "L'attuale scenario internazionale, con particolare riferimento agli episodi avvenuti in Francia, necessita di una rivisitazione delle disposizioni di sicurezza e degli obiettivi a sottoporre a vigilanza", è detto nella circolare. Il capo della polizia invita, dunque, "a promuovere urgentemente" riunioni tecniche di coordinamento per raccogliere indicazioni al fine di individuare tutti gli obiettivi sensibili.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie