ANSA Eventi

  1. ANSA.it
  2. ANSA Eventi
  3. Coop e Differenza Donna insieme contro la violenza di genere
ANSA Eventi

Coop e Differenza Donna insieme contro la violenza di genere

Al via la campagna di sensibilizzazione numero 1522. L'iniziativa viene presentata a Roma il 18 novembre alle 12. Streaming su ANSA.it

ROMA ANSA Eventi

Una confezione del latte di colore fucsia, contro la violenza sulle donne, con su scritto 1522: il numero nazionale antiviolenza gestito dall'associazione Differenza Donna per conto del Dipartimento Pari Opportunità della presidenza del Consiglio dei ministri. Sono circa due milioni le confezioni già in commercio su tutti gli scaffali Coop. Il quantitativo necessario per coprire un mese di vendita.Questa, infatti, è un'edizione limita. Ma la campagna di sensibilizzazione che vede la collaborazione tra il marchio e Differenza Donna, non si esaurisce con le confezioni del latte. Al primo prodotto ne seguiranno altri quindici, fino a coprire circa mille articoli.

Ci sarannno anche 'scontrini parlanti', l'attivazione di una raccolta fondi sul territorio, una bag di tela realizzata da una donna per le donne e punti vendita allestiti con adesivi sulle porte delle toilette e sui carrelli far sapere che da botte e umiliazioni ci si può salvare se si chiede aiuto al numero giusto. 

 

"I 15 prodotti saranno quelli della prima colazione che entrano nelle case delle famiglie - ha spiegato l'amministratrice delegata di Coop Italia, Maura Latini -. Abbiamo scelto di cominciare con il latte perché è il più diffuso in tempo breve. Può essere un volano informativo". Ma ha anche un valore simbolico, "rappresenta l'infanzia, la serenità, l'ingenuità. E' quasi una contrapposizione all'orrore della violenza sulle donne", ha spiegato Latini all'ANSA. Il numero 1522, inoltre, sarà presente - senza data di scadenza - anche sugli scontrini e con adesivi sulle porte delle toilette oltre che con immagini sui carrelli. Queste ultime due in alcuni punti vendita pilota. In edizione limitata, sarà disponibile anche una borsa in tela firmata dall'illustratrice Diana Ejaita. Il ricavato andrà in parte a Differenza Donna.

Il 1522, inoltre, sarà presente sotto l'etichetta nutrizionale dei prodotti Coop. "Abbiamo voluto fare un passo in avanti per intraprendere un percorso che avvicini un numero sempre più ampio di persone all'informazione e alla consapevolezza. Noi incrociamo milioni di consumatori e la maggioranza sono donne. Abbiamo pensato di usare le etichette con le informazioni nutrizionali, perché sono lette per lo più da donne, e di inserire sotto le informazioni sul numero 1522." - ha spiegato Latini -. Se lo fa Coop, anche qualche altro potrebbe allargare il proprio impegno e la propria azione. Il dramma si vince se tutti insieme collaboriamo".

"La violenza di genere riguarda ciascuno di noi e qualunque tipo di cittadino - ha detto l'assessora alle Politiche della Sicurezza, Pari Opportunità e Attività produttive di Roma, Monica Lucarelli - Il ruolo del mondo privato può essere importante nella diffusione di messaggi che vanno a rompere stereotipi, spesso alla base di fenomeni che riguardano la violenza e la disparità di genere, ma soprattutto per il valore dell'impatto che può avere sui cittadini".

Secondo i dati Istat forniti da Differenza Donna (che tra gennaio e settembre 2022 ha accolto 1600 vittime di violenza), nel primo trimestre dell'anno sono state infatti 12.270 le chiamate arrivate al 1522 e tra queste quasi 3000 le persone che hanno richiesto aiuto per se stesse e che hanno subito varie forme di violenza. Inoltre, è stato rilevato che la crescita di richieste di aiuto e informazione si è verificata anche attraverso la chat con un incremento del 71%. Ed è proprio l'efficacia di una comunicazione 'su misura' fatta per le donne l'anima di questa campagna informativa, con l'obiettivo primario di far uscire dall'isolamento chi sta subendo violenza attraverso la diffusione di uno strumento sicuro e anonimo come il 1522. 

Questa campagna - lanciata in vista del prossimo 25 novembre, "Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne" - significa per Differenza Donna avere la possibilità di dare grande eco e diffusione al 1522, come ha sottolineato la presidente dell'associazione, Elisa Ercoli. "Le donne per uscire dalla violenza hanno bisogno di avere qualcuno a cui raccontare cosa accade, sapere che c'è un'alternativa. Il 1522 la offre", ha aggiunto. Ercoli ha anche sottolineato che la violenza contro le donne è così pervasiva da far sentire loro in gabbia. Possono uscirne dando l'informazione. Il numero antiviolenza e stalking è "uno spazio protetto e sicuro che accoglie e sostiene la narrazione delle donne", ha spiegato la responsabile di 1522 per Differenza Donna, Maria Spiotta. "E' gratuito e accessibile per 24 ore al giorno. Le operatrici rispondono in 11 lingue", ha aggiunto. Il 1522, inoltre, è attivo anche con una chat disponibile su sito e app "dove non risponde un robot, ma persone in carne e ossa", ha sottolineato Spiotta.

      L'iniziativa sarà presentata a Roma, nella sede dell'Associazione stampa estera in via dell'Umiltà, oggi alle 12. Durante l'incontro al quale parteciperanno, tra gli altri, Maura Latini, ad Coop Italia, e Elisa Ercoli, presidente Differenza Donna, sarà raccolta la testimonianza diretta di chi gestisce il contatto telefonico con le donne che richiedono aiuto.

 

 

   
   

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie