10 aprile, 17:41 Foto

Via Crucis su Scoglio Roccaporena Cascia

"Con devoti, defunti, medici e infermieri" sottolinea vescovo

© ANSA
 © ANSA
(ANSA) - CASCIA (PERUGIA), 10 APR - Via Crucis salendo lo Scoglio di Roccaporena nel giorno del Venerdì Santo per chiedere ancora, tramite l'intercessione di Santa Rita, la fine della pandemia e per avere il coraggio e la forza di affrontare l'emergenza coronavirus per il vescovo di Spoleto-Norcia e presidente della Conferenza episcopale umbra, mons. Renato Boccardo. Che ha raggiunto il luogo dove la Santa di Cascia si rifugiava in preghiera. Una salita intervallata dalle stazioni della Via Crucis che il vescovo ha definito "storica per l'anno e il Venerdì Santo particolare che stiamo vivendo". "Con me sullo scoglio di Santa Rita - ha detto mons. Boccardo - salgono tutti i devoti che non possono essere qui presenti, ma soprattutto salgono i defunti e i loro famigliari, i medici, gli infermieri, i volontari e tutti coloro che a causa di questo virus stanno impegnando la propria vita". Il presule ha assicurato che "sarà comunque una Pasqua di resurrezione, dobbiamo guardare avanti". Roccaporena è nel cuore della Valnerina umbra distrutta dal sisma del 2016 e il vescovo ha ricordato come "in queste vallate la povertà si viva sommata l'una all'altra". Auspicando che la ricostruzione post terremoto abbia una accelerata e che "possa contribuire al rilancio economico del Paese". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie