Terremoto: Acquaroli a Mattarella, dopo 4 anni ancora dramma

Lettera presidente Marche,Capo Stato sempre vicino a terremotati

(ANSA) - ANCONA, 08 OTT - Il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, ha scritto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per evidenziare "la drammatica condizione in cui ancora versa il territorio marchigiano colpito dal sisma del 2016 e il disagio in cui vivono le popolazioni". "Ad oltre quattro anni dal sisma che ha gravemente colpito le Marche e gran parte del Centro-Italia - si legge nella missiva - , le difficoltà che la ricostruzione di questi territori stanno incontrando esigono un cambiamento di passo, nell'ottica di una ricostruzione veloce ed efficace che coinvolga, con spirito di collaborazione, gli enti del territorio che meglio ne sanno interpretare le esigenze". "I gravi ritardi finora accumulati - continua - affievoliscono sempre di più la fiducia e le aspettative dei cittadini, delle famiglie e delle imprese marchigiane...". Acquaroli conclude la lettera ringraziando il presidente Mattarella "per l'attenzione e la vicinanza che da sempre ha dedicato alle Marche e al tema della ricostruzione". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie