Sisma&Ricostruzione

  1. ANSA.it
  2. Sisma & Ricostruzione
  3. News
  4. Terremoto: Curcio, "Cas essenziale ma può diventare freno"

Terremoto: Curcio, "Cas essenziale ma può diventare freno"

Capo P.Civile, decisione insieme magari su nuovo timing domande

(ANSA) - ANCONA, 12 MAG - Nel post terremoto il "Cas (Contributo di autonoma sistemazione per le famiglie con casa inagiile) in emergenza è certamente essenziale. Non parlo di questa ricostruzione ma a un certo punto può diventare un freno alla ricostruzione". Così rispondendo ai cronisti a margine dell'Assemblea annuale di Anci Marche, ad Ancona, il capo dipartimento di Protezione Civile Fabrizio Curcio che spiega: "ci sono situazioni in cui si preferisce il Cas piuttosto che la ricostruzione quindi non è un tema che riguarda solo la regione Marche ma un tema generale che ci dobbiamo porre quando parliamo di ricostruzione: fino a che punto la misura emergenziale che è essenziale poi è ancora funzionale ai temi di ricostruzione?". "Nel caso specifico - ha ricordato Curcio - si è deciso a dicembre, con i presidenti di Regione, di collegare il percepimento del Cas alla presentazione della domanda. Ora c'è il tema dell'informatizzazione, della comunicazione, c'è stato qualche ritardo..- ha ammesso parlando dei vari strumenti 'informatici' che si possono utilizzare -. Si fa tutto e se bisogna aiutare qualcuno si aiuta però non credo che si che possa 'abolire' l'informatica perché con questi numeri facciamo grande fatica". Curcio ha riferito che ci sarà un incontro con i presidenti di Regione e il Commissario Legini, magari per "ristabilire il timing perché qualcosa non ha funzionato". "Sono d'accordo che non possiamo dire al cittadini 'hai 20 giorni'. Ci risediamo al tavolo, ri-condividiamo il percorso, vediamo se ci convince che il Cas vada collegato con la presentazione della domanda - ha proseguito - se siamo tutti d'accordo che questa cosa aiuta la ricostruzione, e penso di sì, lo decidiamo insieme". "Credo si vada in quella direzione, - ha detto ancora - ristabiliamo il timing, adottiamo gli atti e faccio l'ordinanza, il commissario prenderà i provvedimenti e i presidenti si comporteranno di conseguenza così come i sindaci: nessun vuole forzare i meccanismi ma avere dei meccanismi sì". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie