Sisma&Ricostruzione

Terremoto: Bocelli, gioia sostenere ancora comunità sisma

Stasera "E lucevan le stelle", raccolta fondi scuola San Ginesio

(ANSA) - MACERATA, 05 SET - "È sempre una gioia tornare nelle Marche, una terra che porto nel cuore. Ancor più sono felice di essere qui, a Macerata, per sostenere ancora una volta le comunità colpite dal sisma del 2016": a dirlo all'ANSA, a poche ore dallo spettacolo "E lucevan le stelle" in scena stasera allo Sferisterio, è il maestro Andrea Bocelli. Spettacolo organizzato per raccogliere fondi da destinare alla Andrea Bocelli Foundation che a sua volta li utilizzerà per realizzare un nuovo progetto scolastico, questa volta a San Ginesio, dove verrà ricostruito il nuovo istituto Ipsia "R. Frau". "Con questo nuovo progetto di ricostruzione, il quarto firmato Abf in queste zone, la fondazione prosegue nella volontà di investire sul talento e di progettare pensando al futuro e alla formazione dei nuovi cittadini, lasciando sempre alle comunità un'eredità di valore", ha aggiunto l'artista. "Saranno tanti, anche a San Ginesio, i giovani che grazie a questa nuova sfida che abbiamo accolto, e che per la quale chiediamo il sostegno di tutte le persone di buona volontà, potranno esprimere al meglio il loro potenziale, costruendo per se stessi e per le loro comunità, un futuro di crescita e di nuove opportunità", ha concluso Bocelli. "E lucevan le stelle" è stato promosso dal Comune di Macerata e dall'Associazione Arena Sferisterio. Partner grant maker sarà la Fondazione Mediolanum Onlus che raddoppierà fino a un massimo di 50mila euro il ricavato della serata finalizzato al supporto del nuovo progetto ABF. La serata, firmata come autore da Davide Corallo, sarà divisa in due parti: la prima, presentata da Paolo Notari, dedicata soprattutto al repertorio classico e operistico, la seconda, affidata a Serena Autieri, dedicata a musical, cinema e canzone d'autore. Tra gli ospiti l'etoile Eleonora Abbagnato, il flautista Andrea Griminelli, la cantante Ilaria Della Bidia, il pianista Ramin Bahrami, Anastasiya Petryshak (violino), Giovanni Caccamo (cantautore) e l'Orchestra Filarmonica Marchigiana diretta da Beatrice Venezi. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie