Terremoto: lavori recupero chiesa Madonna della Còna

Piccola edicola XVI sec. Castelsantangelo N., processione il 4/7

(ANSA) - CASTELSANTANGELO SUL NERA, 05 GIU - Proseguono, anche grazie alle favorevoli condizioni meteo, i lavori di recupero dell'antica chiesa della Madonna della Còna, la piccola edicola, costruita nel XVI secolo, posta sull'antico confine tra Norcia e Visso oggi territorio di Castelsantangelo sul Nera, a 1.500 metri di altitudine e che unisce i territori della provincia di Macerata e Perugia e quindi Marche e Umbria. In questi giorni si sta terminando la nuova struttura a botte: montata la centina, è stata ricostruita la nuova volta a mattoni sulla quale si sta realizzando attualmente la cappa protettiva superiore così da ricostruire la copertura secondo lo schema strutturale originario della piccola chiesa, simbolo della vittoria della Battaglia del Pian Perduto del 1522 e di cui il prossimo anno verranno celebrati i 500 anni. Nei prossimi giorni verranno installate le tirantature metalliche per contrastare la spinta della volta che a causa sisma è stata la causa del crollo della copertura e del muro di destra. Come vuole la tradizione, domenica 4 luglio, le confraternite di Castelsantangelo sul Nera e Castelluccio di Norcia si ritroveranno per una breve processione e per la celebrazione della santa messa a cui seguirà il saluto delle autorità e l'illustrazione dello stato dei lavori che termineranno entro settembre, mese in cui la nuova chiesa sarà probabilmente inaugurata. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie