A Norcia coppie in Sae pur di non lasciare città

"Ricostruzione non è solo rifare case" spiega una di loro

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 15 MAR - Le giovani coppie a Norcia scelgono di vivere nelle Sae pur di non lasciare la città. "Ne abbiamo assegnate, a mano a mano che si liberano con il procedere della ricostruzione, già una quindicina e ci sono almeno altre dieci coppie in lista d'attesa. Tutto questo è stato reso possibile da una specifica ordinanza della Protezione civile nazionale", spiega all'ANSA Giuseppina Perla, assessore comunale ai Servizi sociali. La condizione per richiedere la casetta, oltre che essere residente a Norcia, è che si deve provenire da un nucleo famigliare che abbia subito danni gravi al proprio alloggio dal sisma 2016. A scegliere di vivere in una Soluzione abitativa di emergenza sono stati anche Melania Veneri ed Emanuele Zelli, assieme al piccolo Gioele di appena due anni. "La ricostruzione di una comunità non passa soltanto dal rifacimento delle abitazioni, ma anche dalla decisione di restare a vivere dove si è nati e cresciuti", spiegano i giovani sposi entrambi trentenni. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie